Una formazione di successo. Esiti del monitoraggio dei percorsi sperimentali di Istruzione e Formazione Professionale in Piemonte 2002-2006. Rapporto finale

Una formazione di successo. Esiti del monitoraggio dei percorsi sperimentali di Istruzione e Formazione Professionale in Piemonte 2002-2006. Rapporto finale

Autore/i: Guglielmo Malizia, Vittorio Pieroni, Dario Nicoli

Casa editrice: CNOS-FAP

Data di pubblicazione: dicembre 2006

Collana: Esperienze

La nostra regione sta attraversando un momento particolarmente delicato dal punto di vista socio economico: da un lato riscontriamo le aspettative dei giovani e delle loro famiglie per ottenere servizi rispondenti alle proprie esigenze anche in termini di qualità e le difficoltà del sistema educativo a dare una risposta positiva alle diverse istanze; dall’altro assistiamo a profonde trasformazioni del mercato del lavoro derivate dalla globalizzazione della produzione, a condizioni sociali difficili di molte persone che si sono spostate da altri paesi per cercare in Piemonte migliori presupposti di vita, ecc.. Tali problematiche inducono a concentrare l’attenzione sulla definizione e lo sviluppo di uno spettro di una pluralità di azioni educative articolate e complesse. La pubblica amministrazione non può esimersi dall’affrontare questi temi spinosi che, se lasciati alla deriva possono produrre situazioni insostenibili e nel lungo periodo generare regressioni non solo di tipo economico. La formazione professionale piemontese nel panorama del sistema educativo, è certamente un comparto vivace e propositivo, animato da uno spirito che pone al centro dell’attenzione i bisogni della persona e lo sta a dimostrare questo volume che presenta l’impianto, le metodologie e gli esiti dei percorsi sperimentali svolti in Piemonte a seguito degli accordi intercorsi tra lo Stato e le Regioni. Nello scorrere le pagine del rapporto, si coglie come l’espressione “formazione” oggi abbia acquisito valenze nuove rispetto al passato anche recente: non si tratta solamente di attività di addestramento di natura prevalentemente tecnica, ma rappresenta processi rilevanti dal punto di vista delle politiche educative, sociali e di sviluppo delle economie locali. Il monitoraggio e la valutazione dei percorsi sperimentali ne mette in luce il valore sotto quattro prospettive: essa consente al giovane una crescita culturale a partire da realtà concrete in cui si svolge il lavoro umano, e quindi di cogliere il legame che intercorre tra compiti reali, processi tecnologici, aspetti scientifici, elementi della cultura linguistica, della storia, delle scienze umane, della cittadinanza attiva. In secondo luogo, essa presenta una metodologia basata sulla didattica attiva e sull’apprendimento dall’esperienza, centrata sulle competenze e sul profilo educativo, culturale e professionale del destinatario. Ciò al fine di realizzare un approccio amichevole che valorizza la vita dei giovani e conduce in modo induttivo verso traguardi di sapere soddisfacenti orientati a compiti concreti, valutati sulla base di specifici prodotti. In terzo luogo, la Formazione professionale consente una cooperazione tra soggetti di varia natura, erogativi, istituzionali, tecnici, economici, sociali, così da delineare una convergenza di intenti e di risorse al fine di qualificare l’offerta formativa in stretta (anche se non esclusiva) relazione con il territorio. Infine, è in grado di svolgere un’opera educativa concreta a favore della gioventù, in un tempo in cui spesso si concentrano le energie nell’analizzare la crisi piuttosto che nel tentare di superarla. Il dibattito politico che anima la discussione sul ruolo della formazione regionale nel panorama dell’offerta educativa, è in una fase cruciale: si auspica che la strategia da perseguire possa prendere forma e connotarsi in modo chiaro nel breve periodo. La Regione Piemonte sarà pronta in ogni caso e l’esperienza maturata in questa ed altre sperimentazioni tornerà certamente utile per meglio definire il futuro assetto del sistema educativo piemontese. Dott.sa Giovanna Pentenero Assessore all’Istruzione e Formazione Professionale Regione Piemonte

Parole chiave:
, , , , , , , , , ,

ACCEDI