Indagine

Per una nuova Formazione Professionale dei Salesiani d'Italia

L’esigenza irrinunciabile della collaborazione solidale tra le famiglie e i Centri di Formazione Professionale (CFP) per l’educazione degli allievi ha fatto nascere il bisogno di conoscere più da vicino gli allievi dei CFP. L’efficacia dell’azione educativa, infatti, soprattutto oggi, ha bisogno sia di collaborazioni educative, sia di ascolto attento degli adolescenti e giovani per comprendere i bisogni della loro crescita.

Cultura associativa e Federazione CNOS-FAP: storia e attualità

Perché un volume dal titolo “Cultura associativa e Federazione CNOS-FAP: storia e attualità”? Innanzitutto per ricordare un salesiano che sulla cultura associativa e sulla Formazione Professionale è stato maestro: “… per oltre 40 anni” si è impegnato per i giovani attraverso la Formazione Professionale. In secondo luogo per raccogliere materiali utili per quanti, salesiani e laici, oggi operano nell’ambito della Formazione Professionale, invitati dal Rettor Maggiore a “rilanciare” l’«onesto cittadino» e il «buon cristiano».

Stili di vita di allievi/e dei percorsi formativi del diritto-dovere

A partire dagli anni ’80-’90 si registra nella Unione Europea la tendenza ad ampliare il diritto ad una educazione di qualità che ha portato ad allargare il concetto stesso di obbligo scolastico, riconoscendo a ciascun giovane il dirittodovere a prolungare il processo di istruzione e formazione a motivo della necessità crescente di aumentare il proprio bagaglio di conoscenze e di competenze, ai fini di un inserimento attivo e responsabile nella vita sociale.

Diritto-dovere all’istruzione e alla formazione e anagrafe formativa. Problemi e prospettive

L’introduzione dell’obbligo formativo prima e poi il riconoscimento del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione per almeno 12 anni o, comunque, sino al conseguimento di una qualifica entro il diciottesimo anno di età, hanno rappresentato un indubbio avanzamento, quanto meno in linea di principio, sulla strada della elevazione dei livelli educativi di base della nostra popolazione giovanile e della diminuzione della dispersione.

Individuazione e raccolta di buone prassi mirate all’accoglienza, formazione e integrazione degli immigrati

Il progetto nel suo complesso mirava a qualificare la rete integrata degli interventi che favoriscono l’accoglienza degli immigrati (adolescenti, giovani e adulti) ai fini di un loro inserimento nella FP e nella vita sociale e attiva.

Ma davvero la formazione professionale non serve più?

A seguito della stagione delle grandi riforme (non sempre compiute) che hanno interessato organizzazione e governance dell’istruzione e della formazione professionale iniziale, ridisegnando più volte l’architettura del complessivo sistema di offerta – da una parte, la riforma Berlinguer del 2000 abrogata dalla successiva riforma Moratti del 2003, a cui ha fatto seguito l’elevamento dell’obbligo di istruzione a 16 anni introdotto dalla legge finanziaria 2007 e dall’altra, la riforma del titolo V del Costituzione con l’ampliamento delle competenze regionali nel campo della istruzione e formaz

Abbonamento a RSS - Indagine