IeFP

Il fenomeno del bullismo nei cfp - Linee guida ispirate al sistema preventivo di don bosco per la prevenzione e il trattamento del bullismo tra gli allievi dei cfp cnos-fap

Il presente lavoro nasce all’interno di una progettazione pluriennale di interventi formativi, di ricerca e di applicazione realizzati nell’ultimo decennio all’interno dei Centri di Formazione Professionale del CNOS-FAP. L’obiettivo principale dei molteplici eventi realizzati è stato quello di esplicitare e sistematizzare concettualmente “l’educativo” presente, come da centenaria tradizione, nei singoli Centri Salesiani.

La corresponsabilità CFP-famiglia: i genitori nei CFP. Esperienza triennale nei CFP CNOS-FAP (2004-2006)

Il presente lavoro è frutto di una esperienza triennale sulla corresponsabilità CFP-famiglia realizzata con il CNOS-FAP nazionale negli anni 2004-2006. Tale esperienza, che ha visto impegnati 31 operatori della formazione professionale nella promozione di una serie di iniziative progettuali indirizzate a favorire l’inserimento e il coinvolgimento attivo dei genitori, ha coinvolto 21 Centri.

Promuovere la crescita nelle competenze strategiche che hanno le loro radici nelle dimensioni morali e spirituali della persona. Rapporto di ricerca

Il presente volume fa parte di un’indagine motivata da una riflessione sulla legge 53/2003 che dà indicazioni precise sulla promozione dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita della persona, sull’importanza di fornire a ciascuno pari opportunità di raggiungere elevati livelli culturali di sviluppo delle proprie capacità e competenze, attraverso conoscenze e abilità, generali e specifiche, coerenti con le attitudini e le scelte personali, adeguate all’inserimento sociale e lavorativo.

Guida per l’elaborazione dei piani formativi personalizzati - Comunita' professionale turistica e alberghiera

Con la nuova normativa sul sistema educativo (legge cost. 3/01; legge 53/03, legge 30/03), nel secondo ciclo degli studi si prevede (accanto a quello liceale) il sottosistema dell’istruzione e della formazione professionale (IFP), che realizza le mete del “Profilo educativo, culturale e professionale” (PECUP) avvalendosi di una metodologia fondata sulla valorizzazione delle culture del lavoro e mediante un approccio basato sulla pedagogia per progetti. 1) Aspetti della nuova offerta formativa I ragazzi che, avendo compiuto il percorso di istruzione obbligatoria per almeno otto anni (art.

Guida per l’elaborazione dei piani formativi personalizzati - Comunità professionale grafica e multimediale

Con la nuova normativa sul sistema educativo (legge cost. 3/01; legge 53/03, legge 30/03), nel secondo ciclo degli studi si prevede (accanto a quello liceale) il sottosistema dell’istruzione e della formazione professionale (IFP), che realizza le mete del “Profilo educativo, culturale e professionale” (PECUP) avvalendosi di una metodologia fondata sulla valorizzazione delle culture del lavoro e mediante un approccio basato sulla pedagogia per progetti. 1) Aspetti della nuova offerta formativa I ragazzi che, avendo compiuto il percorso di istruzione obbligatoria per almeno otto anni (art.

Guida per l’elaborazione dei piani formativi personalizzati - Comunità professionale legno e arredamento

Con la nuova normativa sul sistema educativo (legge cost. 3/01; legge 53/03, legge 30/03), nel secondo ciclo degli studi si prevede (accanto a quello liceale) il sottosistema dell’istruzione e della formazione professionale (IFP), che realizza le mete del “Profilo educativo, culturale e professionale” (PECUP) avvalendosi di una metodologia fondata sulla valorizzazione delle culture del lavoro e mediante un approccio basato sulla pedagogia per progetti. 1) Aspetti della nuova offerta formativa I ragazzi che, avendo compiuto il percorso di istruzione obbligatoria per almeno otto anni (art.

Guida per l’elaborazione dei piani formativi personalizzati - Comunità professionale meccanica

Con la nuova normativa sul sistema educativo (legge cost. 3/01; legge 53/03, legge 30/03), nel secondo ciclo degli studi si prevede (accanto a quello liceale) il sottosistema dell’istruzione e della formazione professionale (IFP), che realizza le mete del “Profilo educativo, culturale e professionale” (PECUP) avvalendosi di una metodologia fondata sulla valorizzazione delle culture del lavoro e mediante un approccio basato sulla pedagogia per progetti. 1) Aspetti della nuova offerta formativa I ragazzi che, avendo compiuto il percorso di istruzione obbligatoria per almeno otto anni (art.

Scuole Professionali Salesiane, momenti della loro storia (1853-1953)

Perché un volume come questo, in un momento storico come l’attuale, in cui stiamo celebrando, il 150° dell’Unità d’Italia? Per un motivo, direi, molto semplice. Se l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, come recita il primo articolo della Costituzione Italiana, sono centinaia di migliaia gli Italiani che in questi 150 anni, nelle numerosissime case salesiane di tutta Italia, hanno “imparato un lavoro”, senza ovviamente contare le altre centinaia di migliaia di giovani che hanno “imparato a lavorare” mettendo le basi culturali per acquisire una più alta professionalità.

Sociologia dell'Istruzione e della Formazione - Una introduzione

Mi permetto di presentare un altro libro nato dall’esperienza di quaranta anni di inse-gnamento nel curricolo di Pedagogia per la Scuola e la Formazione Professionale della Facoltà di Scienze dell’Educazione della Università Salesiana. Il titolo del corso che co-stituisce il punto di riferimento di questa pubblicazione non è quello tradizionale di so-ciologia dell’educazione, ma di sociologia delle istituzioni scolastiche e formative.

L’inserimento dei giovani qualificati nella FPI - a.f. 2009-10

Il volume presenta nei dettagli i risultati della seconda fase di un progetto di ricerca di ampio respiro che il CNOS-FAP ha realizzato con la collaborazione dell’Istituto di Sociologia dell’Università Salesiana sul tema dell’inserimento nel lavoro dei qualificati della propria IeFP. Lo studio si pone in linea di continuità con due indagini condotte recentemente dal CNOS-FAP, una sulla transizione al lavoro degli allievi dei corsi triennali sperimentali di IeFP (Malizia e Pieroni, 2008) e una sul loro accompagnamento al lavoro (Malizia e Pieroni, 2009).

Pagine

Abbonamento a RSS - IeFP