Governo

La Formazione Professionale nelle Regioni Anno 2014/2015 Proposta di un costo standard

La fotografia che il dott. Giacomo Zagardo, Ricercatore impegnato da anni nella definizione del quadro della IeFP nelle Regioni, traccia in questo Quaderno è ormai nota nella sua impostazione. Come sempre, infatti, con la precisione che gli è riconosciuta, tratteggia i punti di forza e di criticità di un (sotto)sistema del secondo ciclo che, se da una parte raccoglie risultati positivi, dall’altra fatica ancora ad assumere dimensione di sistema “nazionale”.

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) nell'a.f. 2012/13

La fotografia che il dott. Giacomo Zagardo, ricercatore Isfol impegnato da anni nella definizione del quadro della IeFP nelle Regioni, traccia in questo quaderno della IeFP nelle Regioni è diventata ormai un appuntamento irrinunciabile. L'autore tratteggia pregi e criticità di un (sotto)sistema del secondo ciclo che, se da una parte raccoglie risultati positivi, dall'altra fatica ancora ad assumere dimensione "nazionale" e "stabile".

Storia della formazione professionale in Italia 1947-1997 - VOL. 1 - Dal dopoguerra agli anni '70

Nella letteratura in merito al Sistema della Formazione Professionale in Italia si nota la mancanza di un testo che ne raccolga una documentazione organica complessiva del suo sviluppo e della sua evoluzione. Questa carenza può essere annoverata tra le cause che hanno ostacolato l’avvio di un percorso serio di riflessione sull’importanza e sulla necessità dell’interconnessione tra Sistema educativo di Istruzione, Sistema della Formazione Professionale e Mondo del lavoro.

Storia della formazione professionale in Italia 1947-1997 - VOL. 2 - Gli anni '80

Gli eventi e i fenomeni del decennio I cambiamenti epocali nella produzione e nel lavoro Sono molteplici le variabili strutturali e culturali che convergono a determinare il quadro di questo periodo: la recessione seguita alla seconda crisi petrolifera in Europa va ad aggravare la situazione occupazionale nel mercato del lavoro sono presenti target particolarmente difficili a causa di condizioni soggettive che rendono più problematico l’ingresso o il reingresso nella vita attiva (è il caso delle donne), ma presenta la sua criticità maggiore nella “lunghezza” dei periodi di inoccupazione o d

Abbonamento a RSS - Governo