Giovani

Necessità di convocare nei contesti della Scuola e della Formazione Professionale salesiana per una cultura vocazionale

Le finalità, gli obiettivi, i contenuti e le metodologie adottate per progettare e realizzare, a cadenza biennale, seminari di studio per i coordinatori pastorali delle Scuole e dei Centri di Formazione Professionale in Italia sono stati presentati nel primo volume che contiene gli Atti del seminario svolto nel 2009. Nel presentare questo volume, che contiene gli Atti del secondo seminario, mi limito a illustrarne, in maniera sommaria, l’impostazione.

Educare ed evangelizzare nei contesti della scuola e della formazione professionale

Il “benvenuto” e il “grazie” a tutti voi che avete accettato l’invito per questo seminario. L’idea del seminario è contenuta nel Progetto di Animazione e Governo del Rettor Maggiore e del suo Consiglio per il sessennio 2008-2014; detto in altre parole, questa iniziativa è stata progettata dalla Congregazione Salesiana.

Cultura associativa e Federazione CNOS-FAP: storia e attualità

Perché un volume dal titolo “Cultura associativa e Federazione CNOS-FAP: storia e attualità”? Innanzitutto per ricordare un salesiano che sulla cultura associativa e sulla Formazione Professionale è stato maestro: “… per oltre 40 anni” si è impegnato per i giovani attraverso la Formazione Professionale. In secondo luogo per raccogliere materiali utili per quanti, salesiani e laici, oggi operano nell’ambito della Formazione Professionale, invitati dal Rettor Maggiore a “rilanciare” l’«onesto cittadino» e il «buon cristiano».

Il Concorso Nazionale dei Capolavori dei settori professionali. Edizione 2010

Da alcuni anni la Sede Nazionale ha messo in campo un’iniziativa denominata “Concorso Nazionale dei Capolavori dei settori professionali”, un’iniziativa che coinvolge, in forma anche ludica, l’allievo, il CFP e la Federazione nella didattica per competenze che è un orientamento generale europeo e italiano, ma, di fatto, rappresenta ancora più una sfida che una prassi adottata e condivisa da tutti.

Il Concorso Nazionale dei Capolavori dei settori professionali. Edizione 2011

Da alcuni anni la Sede Nazionale ha messo in campo un’iniziativa denominata “Concorso Nazionale dei Capolavori dei settori professionali”, un’iniziativa che coinvolge contemporaneamente, anche sotto forma di gioco, l’allievo, il CFP e la Federazione nel suo complesso nella didattica per competenze, un orientamento generale europeo e italiano, ma, di fatto, ancora più una sfida che una prassi generalizzata e diffusa. L’iniziativa del “Capolavoro” si colloca nel solco della tradizione salesiana, come viene documentato anche nell’introduzione del presente volume.

Educazione della persona nei CFP - Una bussola per orientarsi tra buone pratiche e modelli di vita

Il volume, in linea con il progetto educativo da sempre perseguito dalla realtà salesiana, si prefigge lo scopo di fornire mediante una raccolta di progetti, esperienze e riflessioni presenti all’interno o all’esterno della Federazione CNOS-FAP un aiuto pratico e di rapida consultazione per quanti operano in campo educativo, facilitandoli nella ricerca di buone pratiche da poter trasferire all’interno del loro contesto operativo e della propria esperienza lavorativa, proprio come una bussola che possa guidare lungo il “sentiero educativo” meno tortuoso.

Centro Risorse Educative per l’Apprendimento (CREA). Progetto e guida alla compilazione dei sussidi. II edizione

Filippo Hazon negli anni Ottanta del secondo scorso, in un testo in possesso di molti operatori della Formazione professionale iniziale dell’epoca, lanciava la sfida di una vera e propria scuola del lavoro, alternativa alla scuola secondaria superiore. La scuola del lavoro è un sistema formativo dotato di finalità autonome, di una sua logica, di un suo accumulo di esperienze.

In cammino per Cosmopolis

PERCHÉ questa ulteriore pubblicazione? Perché sintetizza e completa in forma pratica, di Laboratorio, la serie delle attività che in questi ultimi anni sono state promosse da parte della Sede Nazionale del CNOS-FAP in merito all’educazione alla cittadinanza: − con La valigia del “migrante”.

La valigia del “Migrante” Per viaggiare a Cosmopolis

Nella contemporanea società multiculturale, l’educazione all’alterità e al dialogo tra le diverse culture si delinea come un’esigenza sempre più pressante, ai fini di una convivenza civile che non sia semplicemente pacifica, ma che rappresenti una risorsa importante, un valore aggiunto per il nostro Paese. E il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione si può definire il “laboratorio” privilegiato nel quale avviare l’educazione interculturale proprio partendo dalle generazioni più giovani. Ma come?

La cura della personalità dell’allievo - Una proposta di intervento per il coordinatore delle attività educative nel Centro di formazione professionale

Mettere per iscritto una esperienza educativa significa “impoverirla”. Non è possibile, infatti, descrivere tutte le attenzioni di un educatore nei confronti dei giovani. Non sarà mai possibile documentare fedelmente il tono confidenziale di un colloquio, la premura adottata in occasione di una particolare situazione, la dolcezza e la fermezza di un intervento educativo… Pur consapevoli di questi limiti, abbiamo giudicato utile diffondere di questa esperienza.

Pagine

Abbonamento a RSS - Giovani