In Pratica: 1. La didattica dei docenti di area matematica e scientifico-tecnologica nell’Istruzione e formazione professionale

Leggi Epub

Scarica Epub

La scuola e le altre istituzioni formative sono da tempo bersaglio di ogni possibile critica. Il lavoro degli insegnanti e dei formatori è difficile. Tuttavia, non solo è poco sostenuto, ma è anche svalutato. Si dice che chi non sa fare insegna, come se insegnare fosse cosa facile. L’insegnamento può essere un’arte, come diceva Dewey, e molti docenti vivono con impegno il lavoro quotidiano dell’insegnare. È un mestiere difficile perché di esso non c’è sapere certo; non ci sono manuali che sappiano indicare agli insegnanti e ai formatori con precisione cosa fare per trovare buone esperienze educative, quelle che sono di valore per quei precisi allievi che ci si trova di fronte, come trovare le strategie per appassionare all’apprendere; come organizzare i tempi in modo che il progetto formativo sia realizzabile, come costruire i rapporti col territorio ecc. Per affrontare la problematicità del quotidiano, i docenti inventano sapere. Ma di tutto questo sapere che quotidianamente viene elaborato a scuola non rimane traccia. O meglio rimangono le parole scritte nei documenti burocratici, ma non rimangono parole capaci di restituire il sapere dell’esperienza educativa. Nel mondo dell’educazione mancano le “voci dei docenti”. Da tempo si parla della necessità di una ricerca educativa che si metta in ascolto delle parole dei docenti, per raccogliere quelle parole che dicono nel vivo l’esperienza educativa, che svelano quel sapere esperienziale pazientemente costruito nel bel mezzo della pratica. La ricerca che qui viene documentata risponde a questo appello. La restituzione del lavoro di ricerca può seguire due strade: quella tecnica, che si limita a dire cosa e come è stato fatto, e quella meditativa, che risale al paradigma di riferimento e lo esplicita. Noi abbiamo scelto questa seconda opzione. Esplicitare il paradigma di riferimento, indicare le scelte euristiche di fondo e darne ragione; in questo modo si consente al lettore di entrare nel vivo del lavoro di ricerca.

Autori: 
Giuseppe Tacconi
Editori: 
ASW S.r.l.
Data di pubblicazione: 
Gennaio, 2011
Copertina: 
Id Libro: 
urn:uuid:7c976778-330a-44c5-a95a-ba057101a0b4