Salesiani Libri

La Formazione in servizio dei formatori del CNOS-FAP. Lo stato dell'arte e le prospettive

Se gli allievi sono i destinatari principali dell’attività educativa dei CFP del CNOS-FAP, il motore dei relativi processi va identificato in primo luogo nei formatori.

Organizzazione della scuola e del CFP. Una introduzione

Come i due precedenti volumi, “Politiche educative di istruzione di formazione: la dimensione internazionale” e “Sociologia dell’istruzione e della formazione: una introduzione”, anche questo libro è nato dall’esperienza di quaranta anni di insegnamento nel curricolo di Pedagogia per la Scuola e la Formazione Professionale della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Salesiana (Guglielmo Malizia) e di un lungo periodo si servizio al CNOS-FAP (Mario Tonini).

Linee Guida per realizzare la leadership educativa, carismatica e salesiana

L’obiettivo delle LG per la realizzazione della Leadership Educativa nei CFP è triplice: individuazione e adozione di un modello condiviso di Leadership Educativa nei CFP che testimoni la specificità e l’originalità del carisma salesiano; ottimizzazione delle azioni di leadership già presenti nei CFP e rispondenti ai principi della leadership educativa; modifica di comportamenti inadeguati e acquisizione di azioni maggiormente rispondenti ai principi valoriali della Leadership Educativa e carismatica salesiana.

Strumenti e modelli per la valutazione delle competenze nei percorsi di qualifica IeFP del CNOS-FAP. Repertorio di base

Nel corso dell’ultimo decennio i sistemi di istruzione e anche il mondo della Formazione Professionale sono stati investiti da un processo di cambiamento che ha portato ad una progressiva destrutturazione dei curricoli e dei percorsi di qualifica tradizionali, a favore di un approccio per competenze.

La gestione sostenibile delle case salesiane: una proposta Schneider Electric

Le recenti Direttive Europee legate al campo energetico, citate nel capitolo precedente, sottolineano l’importante ruolo dell’Ente pubblico quale riferimento nel campo dell’informazione e della educazione al risparmio energetico. In particolare, “il settore pubblico costituisce uno strumento importante per stimolare la trasformazione del mercato verso prodotti, edifici e servizi più efficienti, nonché per indurre cambiamenti di comportamento dei cittadini e delle imprese relativamente al consumo di energia.

L'ambito professionale energetico: sperimentazione di una proposta

Sin dall’antichità l’uomo ha vissuto in profonda simbiosi con la terra che lo ospitava; per soddisfare i propri bisogni ha saputo adeguarsi alle condizioni del luogo utilizzando i materiali presenti, sfruttando le condizioni favorevoli e proteggendosi dalle avversità del clima, adattandosi sistematicamente alle condizioni ambientali che lo circondavano e sfruttando a suo beneficio le risorse naturali. In particolare l’uomo ha fondato negli ultimi secoli la propria crescita attraverso lo sfruttamento di risorse fossili disponibili ma limitate.

Valore educativo e culturale del tema energetico e della sostenibilità. Stimoli formativi per gli allievi

A differenza delle linee guida sin qui elaborate, centrate su precisi settori e figure professionali, quella che stiamo affrontando si distingue decisamente a causa del carattere polisemico, quindi più ampio e nel contempo più profondo, del termine “energia”. Sotto certi aspetti, la sfida che ci propone è un segnale indicativo del movimento culturale in cui siamo immersi.

Per una pedagogia della meraviglia e della responsabilità - Ambito Energia - LINEA GUIDA

A differenza delle linee guida sin qui elaborate, centrate su precisi settori e figure professionali, quella che stiamo affrontando si distingue decisamente a causa del carattere polisemico, quindi più ampio e nel contempo più profondo, del termine “energia”. Sotto certi aspetti, la sfida che ci propone è un segnale indicativo del movimento culturale in cui siamo immersi.

La valorizzazione delle tecnologie mobili nella pratica gestionale e didattica dell'Istruzione e Formazione a livello di secondo ciclo Indagine teorico-empirica Rapporto finale

La ricerca in oggetto si propone di sviluppare, a un adeguato livello di profondità di analisi e di plausibilità delle conclusioni operative, uno studio attento delle potenzialità e dei limiti che queste tecnologie offrono a livello di apprendimento scolastico, soprattutto per il secondo ciclo di Istruzione e Formazione.

Il lavoro buono. Cultura ed etica del lavoro in Italia e nel Mondo. Una proposta educativa per la generazione post-crisi

Questa pubblicazione sulla cultura ed etica del lavoro in Italia e nel mondo nasce dalla volontà del CNOS-FAP nazionale, in collaborazione con TUTTOSCUOLA, di verificare se dietro alla gravissima disoccupazione giovanile, causa di una delle più grandi esclusioni delle giovani generazioni dalla vita sociale che la storia ricordi, non vi sia soltanto la crisi economica, ma un atteggiamento culturale, e di costume, di una società che ha ritenuto di sostituire al valore del lavoro – cioè della responsabilità pubblica - la prospettiva dell’estetica dei consumi – quindi dell’immagine pubblica del

Pagine

Abbonamento a RSS - Salesiani Libri